Crostata con crema pasticcera, amarene e amaretti

Un guscio di pasta frolla racchiude una deliziosa crema pasticcera, arricchita di amarene e guarnita di amaretti interi. Ideale per chi ama i gusti semplici di una volta, ma vuole stupire i propri ospiti con una torta raffinata. Pronti?

Ingredienti per la pasta frolla

250 g farina 00

125 g zucchero

125 g burro

1 uovo

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Ingredienti per la crema pasticcera

3 tuorli

100 g zucchero

40 g amido di mais

500 ml di latte

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Amarene sciroppate Fabbri

Amaretti interi piccoli

 

Inserire nella ciotola del food processor la farina, lo zucchero e il burro a pezzetti, freddo di frigo. Avviare a media velocità, sino ad ottenere un composto simile a sabbia.

Unire quindi l’uovo intero e la vaniglia. Avviare nuovamente a media velocità, sino a quando non si formerà una palla (in 1-2 minuti).

Avvolgere nella pellicola e riporre in frigo per almeno 2 ore.

Nel frattempo preparare la crema pasticcera : miscelare i tuorli con lo zucchero e la vaniglia; unire l’amido e mescolare aiutandosi con una frusta. Aggiungere il latte e porre sul fuoco il composto; mescolare sino a quando, arrivando ad ebollizione, il composto si addenserà.

Versare il composto caldo in una pirofila e stenderlo aiutandosi con una spatola. Coprire con la pellicola trasparente a contatto e far raffreddare.

Prelevare 3/4 della pasta frolla e stenderla aiutandosi con un matterello. Foderare uno stampo da crostata e bucherellarlo con un forchetta.

Spennellare il fondo con il succo delle amarene e sistemarle sul fondo con cura. Versare la crema, facendo attenzione a non spostare le amarene e a coprirle.

Con l’aiuto di una spatola livellare la crema e sistemare con cura gli amaretti, come in foto.

Spennellare gli amaretti con il succo di amarene, allungato con del whisky.

Stendere la rimanente pasta frolla come fosse un velo e adagiarla sugli amaretti.

Cuocere in forno statico a 170° per circa 40 minuti.

Far raffreddare e spolverizzare con lo zucchero a velo. Gustare dopo 24 h.

 

Lascia una risposta

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.